Connettiti con

Cronaca

Incidente con un morto e 5 feriti: fatale la distrazione al cellulare

Pubblicato

il

incidente-sulla-ss121-muore-centuripino

Il cadavere del 75enne Prospero Savoca di Centuripe

Scontro tra un’Opel Corsa e una Twingo sulla Statale 121, in territorio di Biancavilla. Perde la vita un 75enne di Centuripe. Ferite la moglie e la nipote. Trasportati all’ospedale pure i tre occupanti che viaggiavano sull’altra auto. Coinvolto un terzo veicolo: illesa la conducente.

 

di Vittorio Fiorenza

Terribile scontro fra tre auto, che ha causato un morto e cinque feriti. Incidente sulla Strada Statale 121, in territorio di Biancavilla, non lontano dallo svincolo per Santa Maria di Licodia.

La vittima è Prospero Savoca, 75enne di Centuripe, che si trovava alla guida della sua Renault Twingo e procedeva verso Paternò. La moglie è stata trasportata in elisoccorso all’ospedale “Cannizzaro” di Catania e la nipote di 19 anni all’ospedale “Santissimo Salvatore” di Paternò. Gli altri tre feriti, originari di Milazzo, che erano a bordo di un’Opel Corsa e che erano diretti a Troina, sono stati trasportati in ambulanza al pronto soccorso dell’ospedale “Maria Santissima Addolorata” di Biancavilla. Illesa una ragazza di Catania, che a bordo di un’altra auto viaggiava dietro la Opel.

►GUARDA LE FOTO

Le cause e la dinamica dell’incidente sono ancora tutte da chiarire. A quanto pare il conducente della Opel, un giovane di 32 anni, forse distratto dal telefono cellulare che aveva in mano, si sarebbe allargato all’esterno della propria corsia e, all’uscita di una curva, si è scontrato frontalmente con la Twingo, che è poi finita in un dirupo. Il veicolo guidato dalla giovane catanese non ha potuto evitare il tamponamento con l’Opel, ma fortunatamente la ragazza non ha riportato ferite e, anzi, ha potuto fornire ai soccorritori i primi dettagli per ricostruire la dinamica dell’incidente.

Per estrarre i feriti dalle lamiere sono dovuti intervenire i vigili del fuoco del distaccamento di Paternò. Sul posto, i carabinieri del nucleo operativo e della stazione di Biancavilla, assieme alla polizia municipale biancavillese. A dare una mano a regolare la deviazione del traffico, anche i vigili urbani di Santa Maria di Licodia.

incidente-sulla-ss121-muore-centuripino2

L’Opel Corsa coinvolta nell’incidente

© RIPRPDUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cronaca

Olio esausto all’ingresso dei seggi elettorali del plesso “Don Bosco”

Gesto vandalico o di protesta? Presidenti e scrutatori hanno dovuto attendere la pulizia del luogo

Pubblicato

il

© Foto Biancavilla Oggi

Olio esausto sparso sulla porta e i gradini d’ingresso di uno degli edifici del plesso elementare “Don Bosco” del quartiere Cicalisi, a Biancavilla. La sostanza e la bottiglia in plastica che la conteneva sono state trovate nel padiglione B che ospitano le sezioni 16 e 17.

I presidenti e scrutatori, impegnati nelle operazioni per queste elezioni europee, avrebbero dovuto procedere con i consueti preparativi per la costituzione dei seggi. Ma non è stato possibile accedere ai locali. I funzionari del Comune hanno dovuto chiamare una ditta specializzata perché pulisse l’area.

Il fatto sarebbe accaduto con ogni probabilità questa notte. Sul gesto intenzionale non ci sono dubbi. Si tratta di capire il valore: azione vandalica o gesto politico di protesta? Certo è che chi l’ha compito ha scavalcato la recinzione del plesso scolastico (appartenente al Primo circolo didattico) per poi gettare la sostanza oleosa e lasciando a terra la bottiglia. Sul posto, è intervenuta una pattuglia della polizia locale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere
Pubblicità

DOSSIER MAFIA

I più letti