Connettiti con

Cronaca

In chiesa madre, oggi pomeriggio, i funerali di Giuseppe Pappalardo

Pubblicato

il

giuseppe-pappalardo-agricolore-schiacciato-dal-suo-trattore

Giuseppe Pappalardo

di Vittorio Fiorenza

Si svolgeranno nella basilica “Maria Santissima dell’Elemosina”, oggi pomeriggio alle ore 16, i funerali di Giuseppe Pappalardo, l’agricoltore di 41 anni, morto in campagna, travolto dal suo trattore. La funzione sarà celebrata dal prevosto, padre Pino Salerno.

Pur appartenendo alla parrocchia dell’Idria, l’ultimo saluto a Giuseppe sarà quindi dato in chiesa madre, considerando che in tanti si uniranno al dolore della famiglia. Ben voluto da tutti, descritto come altruista e sempre disponibile, Giuseppe era componente della confraternita dell’Annunziata, era donatore di sangue dell’Avis e partecipava alle attività parrocchiali. Per questo in tanti lo conoscevano e certamente non vorranno mancare pomeriggio ai funerali.

La salma è stata consegnata ieri ai familiari, dopo l’autopsia disposta dal procuratore di Enna ed effettuata all’ospedale di Nicosia, che ha confermato il decesso per politrauma da schiacciamento.


LEGGI L’ARTICOLO
Il commosso addio a Giuseppe: «Lo ricorderemo col suo sorriso»


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cronaca

Omicidio a Biancavilla: la vittima è Antonio Andolfi di appena 20 anni

C’è un fermo da parte dei carabinieri, il movente sarebbe legato a “questioni di pascolo”

Pubblicato

il

Un giovane di Biancavilla, Antonio Andolfi, di appena 20 anni, compiuti lo scorso 15 luglio, è morto a seguito di ferite da arma da fuoco.

Già fermato il presunto omicida: si tratta di un pastore. Il movente, secondo fonti investigative, sarebbe legato a «questioni di pascolo». La pista seguita dai militari quindi è quella della sfera personale, escludendo collegamenti con la criminalità organizzata.

Conoscenti avrebbero trasportato la vittima al pronto soccorso dell’ospedale “Maria Santissima Addolorata”, ma non c’è stato nulla da fare. Il giovane era già morto durante il tragitto.

Sul fatto, indagano i carabinieri della compagnia di Paternò e della stazione di Biancavilla. I militari hanno già ricostruito le fasi di quanto accaduto. Per il presunto omicida si attende la convalida del fermo da parte del Gip.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere
Pubblicità

DOSSIER MAFIA

I più letti