Connettiti con

Cronaca

Via Innessa, ritrovato in un’abitazione il cadavere di un anziano di 71 anni

Pubblicato

il

Il corpo senza vita di un anziano di Biancavilla è stato ritrovato nella sua abitazione di via Innessa dai carabinieri, che sono stati allertati da alcuni vicini di casa, preoccupati dal fatto che l’uomo, un 71enne, non si facesse vedere da qualche giorno.

Non c’è stato bisogno di chiedere l’Intervento dei vigili del fuoco del distaccamento di Adrano, visto che la porta di ingresso era socchiusa. Un dettaglio che ha destato una certa attenzione. Il sopralluogo dei militari dell’Arma ha accertato, tuttavia, che l’anziano, ritrovato riverso a terra, è stato colto da un improvviso malore. Non sono stati trovati altri elementi che autorizzino a fare altre ipotesi diverse dal decesso per cause naturali.

L’uomo non era sposato, non aveva figli, viveva da solo. Aveva dei parenti, ma tutti non residenti a Biancavilla. Era solito stare gran parte della giornata nella sua campagna.

Questo caso di via Innessa, nel cuore del centro storico di Biancavilla, ripropone il dramma della solitudine, che spesso coglie persone anziane. Non è il primo episodio, nel centro etneo, di persone che, in situazioni di bisogno o addirittura di emergenza, non nessuno a cui potere chiedere aiuto. E quando qualcuno si accorge della loro assenza è troppo tardi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
2 Commenti

2 Commenti

  1. Nicolino UnAmico Incomune

    10 Aprile 2015 at 23:20

    Signor sindaco Pippo Glorioso chi ha la delega ai servizi sociali?

  2. Nicolino UnAmico Incomune

    10 Aprile 2015 at 16:36

    Esistono i servizi sociali a Biancavilla, politiche sociali o tutto quello che abbiamo è ‘Antinna e fare due volte ‘A Paci la domenica di Pasqua? Ahinoi….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cronaca

Da una cicca di sigaretta all’incendio, soccorse due ragazze a Biancavilla

Intervento dei vigili del fuoco in un’abitazione di via Greco Sicula, nel quartiere “Cristo Re”

Pubblicato

il

© Foto Biancavilla Oggi

Una sigaretta che si pensava spenta nel posacenere finisce nella spazzatura, posta in sacchetti sul balcone, al primo piano di un’abitazione. Qualche minuto e si sprigionano fiamme e fumo. È accaduto in via Greco Sicula, a Biancavilla, nel quartiere della parrocchia Cristo Re.

Sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Adrano, che hanno messo in sicurezza i luoghi. Sul posto anche agenti della polizia locale.

Un’ambulanza del 118 con medico a bordo è stata chiamata per dare soccorso a due sorelle di 11 e 14 anni, le uniche che erano in casa. Avevano respirato i fumi e per precauzione si è preferito sottoporle all’esame medico. Per loro, comunque, nulla di grave. Non è stato necessario il trasporto al pronto soccorso dell’ospedale “Maria Santissima Addolorata”.

Quanto alla casa, al di là dei luoghi anneriti dal fumo, per fortuna resta agibile e quindi abitabile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere
Pubblicità

DOSSIER MAFIA

I più letti