Connettiti con

In città

In piazza Roma una carica di energia con 250 riders venuti da tutta Italia

Pubblicato

il

fitness-riders-piazza-roma

L’evento in piazza Roma (foto Rosa Randazzo)

di Maria Francesca Greco

Circa 250 riders provenienti da tutta Italia, 120 bike, 4 official master ride e 2 master stage, 3 ore di formazione, 4 lezioni, musica, sport e divertimento, un carico fitness tutto in una giornata. E’ la quarta edizione dell’evento “Aitna Fit Fest 2014”, svolto in piazza Roma a Biancavilla.

Un evento nazionale inserito nella programmazione della federazione “Indoor Cycling Fitness Federation” che ha coinvolto appassionati e non.

Il Group Cycling è un’attività su bike che riesce a coniugare allenamento, divertimento e sicurezza pedalando a ritmo di musica favorendo anche il benessere fisico e mentale e liberando energia positiva distogliendo la mente dagli stress.

A dare appuntamento ai 250 bike animati dalla stessa passione di pedalare, gli organizzatori biancavillesi, entrambi istruttori di Group Cycling, Peppe Motta e Annalisa Nicolosi con lo staff delle “Pleiadi Palestre”.

L’evento ha avuto inizio con tre ore di formazione tenute dai master: Nic Nicosia con la lezione dal titolo “perdita di peso vs composizione corporea” e da Toti Longo con “Communication & coaching”, ed è proseguito poi in piazza Roma dove 120 bike e i 5 master attendevano i partecipanti per la pedalata collettiva. La prima è stata guidata dal bolognese (fartlek) Alfredo Venturi, pioniere dell’indoor cycling, la seconda ora tenuta da Ivan Migliorini di Vercelli (power strenght), la terza ora è stata la volta del Team Teach con Nic Nicosia & Toti Longo (interval training), e l’ultima ora a salire sul palco il master catanese Tony Salerno (HPT).

Le pedalate sono state accompagnate dal ritmo di musica di due artisti biancavillesi: Giovanni Caruso alle percussioni (concertista, collaboratore con compositori di calibro internazionale, fondatore e direttore dell’ensemble di percussioni  “Percussiono Mundi”, titolare della cattedra di Strumenti a percussione presso l’ Istituto Musicale “Vincenzo Bellini” di Catania) e dalla voce di Concetta Scaccianoce, la quale ha concluso ogni ora di pedalata accompagnando lo stretching finale. Presentatore dell’evento Oscar Coci.

Un connubio di fitness e divertimento che è servito agli appassionati di questa attività non solo a favorire l’aggregazione e lo scambio di esperienze tra i praticanti ma gli ha permesso anche di visitare la nostra città, l’Etna ed i suoi dintorni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In città

Il carnevale al “Cenacolo”: niente coriandoli ma tanta voglia di cantare

Momento festoso di condivisione tra gli ospiti della comunità terapeutica assistita

Pubblicato

il

Nella Comunità Terapeutica Assistita Cenacolo Cristo Re di Biancavilla, il Carnevale non è passato inosservato. In tutto il mondo a causa, ormai della pandemia tutte le attività carnascialesche sono state sospese per evitare il propagarsi del virus.

Nella struttura, certe occasioni non debbono passare inosservate per gli ospiti che affrontano la quotidianità. E quindi, rimodulando la maniera di vivere la festa, si è approntata un’altra iniziativa per dare la stessa gioiosità ed allegria.

Niente balli comunitari né coriandoli, bensì tante strisce filanti appese ai muri e… voglia di cantare.

È stato intensificato, infatti, il laboratorio musicale nel periodo precedente i classici giorni del carnevale con la selezione di ben nove ospiti che attraverso le loro qualità canore hanno saputo esprimere delle potenzialità da offrire per un momento comunitario e di condivisione.

Gli operatori, in accordo all’equipe, hanno programmato un concorso musicale dove nei giorni di Giovedì Grasso e Martedì di Carnevale gli ospiti si sono esibiti, sottoponendosi non solo agli applausi di tutti i presenti. Ma anche e soprattutto ad una giuria composta da tutte le qualifiche professionali presenti nella comunità e da una rappresentanza dell’utenza.

Un attestato di partecipazione a tutti i concorrenti e medaglie per i primi tre classificati, unitamente a tante squisite “chiacchiere”, hanno arricchito l’evento.

La pandemia non ferma le attività ma, con le dovute cautele e nel rispetto delle regole igienico-sanitarie anti covid, riesce a modulare iniziative che fanno sì che il percorso terapeutico riabilitativo possa comunque continuare per dare risposte di qualità di vita agli assistiti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

Trending

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili