Connettiti con

In città

In piazza Roma una carica di energia con 250 riders venuti da tutta Italia

Pubblicato

il

fitness-riders-piazza-roma

L’evento in piazza Roma (foto Rosa Randazzo)

di Maria Francesca Greco

Circa 250 riders provenienti da tutta Italia, 120 bike, 4 official master ride e 2 master stage, 3 ore di formazione, 4 lezioni, musica, sport e divertimento, un carico fitness tutto in una giornata. E’ la quarta edizione dell’evento “Aitna Fit Fest 2014”, svolto in piazza Roma a Biancavilla.

Un evento nazionale inserito nella programmazione della federazione “Indoor Cycling Fitness Federation” che ha coinvolto appassionati e non.

Il Group Cycling è un’attività su bike che riesce a coniugare allenamento, divertimento e sicurezza pedalando a ritmo di musica favorendo anche il benessere fisico e mentale e liberando energia positiva distogliendo la mente dagli stress.

A dare appuntamento ai 250 bike animati dalla stessa passione di pedalare, gli organizzatori biancavillesi, entrambi istruttori di Group Cycling, Peppe Motta e Annalisa Nicolosi con lo staff delle “Pleiadi Palestre”.

L’evento ha avuto inizio con tre ore di formazione tenute dai master: Nic Nicosia con la lezione dal titolo “perdita di peso vs composizione corporea” e da Toti Longo con “Communication & coaching”, ed è proseguito poi in piazza Roma dove 120 bike e i 5 master attendevano i partecipanti per la pedalata collettiva. La prima è stata guidata dal bolognese (fartlek) Alfredo Venturi, pioniere dell’indoor cycling, la seconda ora tenuta da Ivan Migliorini di Vercelli (power strenght), la terza ora è stata la volta del Team Teach con Nic Nicosia & Toti Longo (interval training), e l’ultima ora a salire sul palco il master catanese Tony Salerno (HPT).

Le pedalate sono state accompagnate dal ritmo di musica di due artisti biancavillesi: Giovanni Caruso alle percussioni (concertista, collaboratore con compositori di calibro internazionale, fondatore e direttore dell’ensemble di percussioni  “Percussiono Mundi”, titolare della cattedra di Strumenti a percussione presso l’ Istituto Musicale “Vincenzo Bellini” di Catania) e dalla voce di Concetta Scaccianoce, la quale ha concluso ogni ora di pedalata accompagnando lo stretching finale. Presentatore dell’evento Oscar Coci.

Un connubio di fitness e divertimento che è servito agli appassionati di questa attività non solo a favorire l’aggregazione e lo scambio di esperienze tra i praticanti ma gli ha permesso anche di visitare la nostra città, l’Etna ed i suoi dintorni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In città

I tradizionali “regali dei morti” agli ospiti del Cenacolo di Biancavilla

Iniziativa a sorpresa dell’equipe multidisciplinare e della direzione della comunità terapeutica assistita

Pubblicato

il

Il giorno della ricorrenza dei defunti, tutti gli ospiti della comunità terapeutica assistita “Cenacolo Cristo Re” di Biancavilla, a sorpresa, sono stati omaggiati di doni e dolciumi vari, tipici della nostra terra.

Questa iniziativa si inquadra complessivamente nelle attività programmate. Lo scopo è far vivere momenti di serenità e gioia agli assistiti in questo periodo di particolare difficoltà dovute alla pandemia in atto.

I pazienti, sbigottiti ed emozionati, hanno gradito tantissimo questo gesto simbolico. Ma tanto significativo e per loro inaspettato, offerto dalla direzione e programmato dalla equipe multidisciplinare della struttura.

Tutti, a proprio modo, hanno manifestato la gratitudine. Oltre al momento bello di condivisione, sono emersi ricordi d’infanzia collegati ai tanti familiari scomparsi, in modo particolare ai nonni.

Le emozioni espresse, i sorrisi manifestati hanno riempito di gioia anche gli operatori. Con amore hanno distribuito i doni ai pazienti, che si trovano a seguire un percorso terapeutico riabilitativo.

Il gesto non rimarrà isolato, bensì sarà inquadrato in una discussione e un confronto tra le figure professionali operanti nella struttura e gli utenti per favorire un percorso individuale e di gruppo per stimolare quei processi di elaborazione dei vissuti e programmare percorsi individualizzati che diano dignità e salute alla vita degli assistiti.

La Comunità Cenacolo Cristo Re si conferma con questi gesti, che possono apparire semplici, attenta a rinnovare le tradizioni nostrane ma soprattutto interessata alla qualità della vita dei propri ospiti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

Trending

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili