Connettiti con

In città

In piazza Roma una carica di energia con 250 riders venuti da tutta Italia

Pubblicato

il

fitness-riders-piazza-roma

L’evento in piazza Roma (foto Rosa Randazzo)

di Maria Francesca Greco

Circa 250 riders provenienti da tutta Italia, 120 bike, 4 official master ride e 2 master stage, 3 ore di formazione, 4 lezioni, musica, sport e divertimento, un carico fitness tutto in una giornata. E’ la quarta edizione dell’evento “Aitna Fit Fest 2014”, svolto in piazza Roma a Biancavilla.

Un evento nazionale inserito nella programmazione della federazione “Indoor Cycling Fitness Federation” che ha coinvolto appassionati e non.

Il Group Cycling è un’attività su bike che riesce a coniugare allenamento, divertimento e sicurezza pedalando a ritmo di musica favorendo anche il benessere fisico e mentale e liberando energia positiva distogliendo la mente dagli stress.

A dare appuntamento ai 250 bike animati dalla stessa passione di pedalare, gli organizzatori biancavillesi, entrambi istruttori di Group Cycling, Peppe Motta e Annalisa Nicolosi con lo staff delle “Pleiadi Palestre”.

L’evento ha avuto inizio con tre ore di formazione tenute dai master: Nic Nicosia con la lezione dal titolo “perdita di peso vs composizione corporea” e da Toti Longo con “Communication & coaching”, ed è proseguito poi in piazza Roma dove 120 bike e i 5 master attendevano i partecipanti per la pedalata collettiva. La prima è stata guidata dal bolognese (fartlek) Alfredo Venturi, pioniere dell’indoor cycling, la seconda ora tenuta da Ivan Migliorini di Vercelli (power strenght), la terza ora è stata la volta del Team Teach con Nic Nicosia & Toti Longo (interval training), e l’ultima ora a salire sul palco il master catanese Tony Salerno (HPT).

Le pedalate sono state accompagnate dal ritmo di musica di due artisti biancavillesi: Giovanni Caruso alle percussioni (concertista, collaboratore con compositori di calibro internazionale, fondatore e direttore dell’ensemble di percussioni  “Percussiono Mundi”, titolare della cattedra di Strumenti a percussione presso l’ Istituto Musicale “Vincenzo Bellini” di Catania) e dalla voce di Concetta Scaccianoce, la quale ha concluso ogni ora di pedalata accompagnando lo stretching finale. Presentatore dell’evento Oscar Coci.

Un connubio di fitness e divertimento che è servito agli appassionati di questa attività non solo a favorire l’aggregazione e lo scambio di esperienze tra i praticanti ma gli ha permesso anche di visitare la nostra città, l’Etna ed i suoi dintorni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In città

Fu lui a progettarla, ora la rotatoria è intitolata all’ing. Pietro Antonio Furnari

Cerimonia per ricordare il professionista biancavillese scomparso prematuramente a 49 anni

Pubblicato

il

La sua morte improvvisa, all’età di 49 anni, aveva suscitato profonda commozione a Biancavilla, nel gennaio del 2023. L’ingegnere Pietro Antonio Furnari erano un professionista noto ed apprezzato.

Adesso, l’amministrazione comunale ha intitolato in sua memoria la rotatoria di viale Cristoforo Colombo, che era stata progettata proprio dallo stesso Furnari.

Alla cerimonia, oltre al sindaco Antonio Bonanno, hanno preso parte i familiare del professionista: la moglie, i filgi, le due sorelle. Presente anche il deputato europeo Marco Falcone e l’ex sindaco Mario Cantarella.

«Ho sempre ammirato – ha detto il primo cittadino – la dedizione e il garbo dell’ing. Furnari assieme all’amore per la propria città. Lo spazio a lui intitolato ha il valore di un ringraziamento di tutta Biancavilla a un figlio eccellente, la cui parabola umana e professionale è stata troppo breve».

Nella targa in suo ricordo, la scritta: “Ingegnere, persona perbene, esempio di altruismo, onestà e lealtà”.

L’ing. Furnari si era occupato da diverse opere pubbliche per conto di vari enti, non solo in provincia di Catania, ma anche in altre aree località della Sicilia. Tra i progetti seguiti, quelli riguardanti interventi di riqualificazione dei plessi scolastici “Antonio Bruno”, “San Giovanni Bosco” e “Luigi Sturzo” a Biancavilla. Sempre nella sua città d’origine, ha seguiti i progetti di consolidamenti delle chiese “Sacro Cuore” e “Santa Maria dell’Idria” dopo i danni subìti dal terremoto dell’ottobre 2018.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere
Pubblicità

DOSSIER MAFIA

I più letti