Connettiti con

Chiesa

Cantiere lavoro nella chiesa Annunziata: verranno impiegati diversi disoccupati

Don Giosuè Messina: «Locali più belli e idonei per il nostro oratorio che ha 65 anni di storia»

Pubblicato

il

La parrocchia “Annunziata” di Biancavilla è tra i luoghi di culto destinatari di un finanziamento che riguarda i cantieri di lavoro per disoccupati. Per il tramite dell’amministrazione comunale, la chiesa biancavillese ha aderito alla manifestazione di interesse, dopo che la Regione aveva aperto una nuova finestra temporale. È di questi giorni la comunicazione ufficiale dell’ammissione a finanziamento.

«Un cantiere di lavoro – commenta il sindaco di Biancavilla Antonio Bonanno – è una opportunità per quella parte di popolazione che si trova in condizioni di difficoltà economiche. Al giovane parroco dell’Annunziata ho già assicurato la disponibilità dei nostri uffici affinchè l’iter risulti il più breve possibile».

Esprime soddisfazione anche il parroco Giosuè Messina: «Ho appreso con piacere l’inserimento della nostra parrocchia tra i soggetti che potranno essere finanziati dalla Regione siciliana per il recupero dell’oratorio parrocchiale. Ottenere un finanziamento del genere può significare un importante possibilità di reddito per alcuni disoccupati che sarebbero impiegati nell’opera».

«Dall’altro lato – aggiunge don Giosuè – c’è la possibilità di dare locali sempre più belli e idonei ai tanti bambini che in 65 anni di storia hanno frequentato l’oratorio don Bosco. Sarà fondamentale per la possibilità di attingere a questi finanziamenti la collaborazione con il Comune di Biancavilla che mi ha già dato disponibilità attraverso il sindaco, che ringrazio».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Chiesa

Nuovi ingressi nella Confraternita della parrocchia dell’Idria di Biancavilla

Il governatore Giovanni D’Agati: «I piccoli confrati ci permettono di guardare avanti con fiducia»

Pubblicato

il

Nei giorni precedenti la Settimana Santa, come ogni anno, la confraternita “Santa Maria dell’Idria” di Biancavilla festeggia la sua fondazione con una messa nella quale si tiene il rito della vestizione dei nuovi confrati.

Agata Tomarchio, catechista nell’omonima parrocchia, e Fabio Mazzaglia, simpatizzante da circa dieci anni, hanno iniziato ufficialmente il loro percorso di noviziato all’interno della confraternita, sotto la direzione spirituale dell’assistente ecclesiastico e parroco dell’Idria Giovambattista Zappalà.

A fare il loro ingresso ufficiale nella confraternita anche 8 giovanissimi: Sofia e Giuseppe D’Agati, Vittoria Palermo, Vito Leonardi, Bruna Aricò, Alessia e Serena Ventura e Giulia Lentini, che hanno iniziato il loro percorso 3 anni fa.

«La gioia di vedere piccoli confrati nella nostra realtà – dichiara a Biancavilla Oggi il governatore della Confraternita, Giovanni D’Agati – ci permette di guardare avanti con fiducia. I ragazzi, oltre ad essere figli di genitori confrati, sono attivamente impegnati nel catechismo, nel coro parrocchiale e come ministranti».

Costituita il 22 gennaio 2010 con il supporto dell’allora parroco Salvatore Nicoletti e su iniziativa dei coniugi Giovanni D’Agati e Valeria Bivona, la congregazione conta attualmente 54 confrati. 

Dal Venerdì Santo dello stesso anno la confraternita è parte attiva della processione dei “Tri Misteri” a Biancavilla e porta in processione il simulacro del Cristo crocifisso, restaurato nel 2022 dopo essere stato danneggiato dal terremoto del 2018.

Diverse sono le iniziative della confraternita in cantiere per questo anno pastorale. Tra queste, la Via Crucis per le vie della parrocchia in collaborazione con altri gruppi parrocchiali e una giornata di servizio di volontariato presso la mensa della Caritas di Catania a supporto del team del vice presidente diocesano Salvo Pappalardo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere
Pubblicità

DOSSIER MAFIA

I più letti