Connettiti con

Scuola

Polizia postale alla “Luigi Sturzo” per spiegare i rischi del web e dei social

Incontro formativo e informativo nell’ambito del progetto contro il bullismo e il cyberbullismo

Pubblicato

il

Nell’ambito del progetto sulla prevenzione ed il contrasto al bullismo e cyberbullismo, la scuola media “Luigi Sturzo” di Biancavilla ha promosso un incontro formativo – informativo. Lo ha fatto con il coinvolgimento il dott. Letterio Freni della polizia postale di Catania. Pedofilia digitale, truffe informatiche, violazione della privacy, cyberbullismo, devianze giovanili: gli argomenti affrontati. Tematiche seguite con attenzione dagli alunni, già preparati dai docenti in momenti di studio e riflessione.

Promotrice dell’incontro, la dirigente scolastica Concetta Drago, attualmente impegnata nello Stage linguistico in Francia con alcuni alunni e altri docenti. Hanno accolto il dirigente della polizia postale, il vicepreside Pippo La Mela, le docenti Carmelita Sapienza, Annalisa Petralia e Pina Pappalardo.

Già in occasione della “Giornata mondiale sulla sicurezza informatica”, il 7 febbraio, la “Luigi Sturzo” è stata impegnata ad approfondire tematiche legate alla prevenzione dei comportamenti antisociali e del bullismo/cyberbullismo. Un’occasione per promuovere il benessere psicologico, la prevenzione del disagio scolastico, la promozione dell’uso critico e consapevole di Internet e dei social media.

Le classi terze, in particolare, hanno partecipato all’evento “Cuoriconnessi”, un evento multimediale in streaming con la proiezione di filmati e testimonianze di persone direttamente coinvolte in vicende di bullismo e cyberbullismo, revenge porn e dalle diverse forme di prevaricazione online.

Al termine dell’incontro, il dott. Freni ha salutato la comunità scolastica con la promessa di avere un faccia a faccia con i genitori, che devono essere formati e informati sui rischi della rete.

Prosegue, dunque, l’azione di sensibilizzazione e informazione su questa problematica di scottante attualità, evidenziando l’urgenza di individuare e intraprendere delle azioni efficaci per prevenire e contrastare i fenomeni di bullismo e cyberbullismo nelle scuole, legati sempre più all’utilizzo inappropriato e, talora, con finalità illegali di strumenti tecnologici sempre più diffusi tra i ragazzi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scuola

Lavori di consolidamento finiti, festoso ritorno degli alunni al plesso “Grassura”

L’assessore Vincenzo Randazzo: «In una ventina di giorni riconsegnate aule sicure alla scuola»

Pubblicato

il

Una festa spontanea all’insegna della gratitudine e dell’accoglienza ricevuta, il ritorno in classe degli alunni del 2° Circolo didattico, plesso “Grassura” di Biancavilla.

La conclusione dei lavori di consolidamento e messa in sicurezza delle aule è stata salutata dai ragazzi della scuola con musiche e messaggi di ringraziamento. Una cerimonia informale.

Presenti la dirigente scolastica Titti Gennaro, l’assessore alla Pubblica Istruzione, Vincenzo Randazzo, e due suore dell’Istituto “Maria Ausiliatrice”. Istituto che ha ospitato per poche settimane alcune classi del 2° Circolo.

«È stato fatto un eccellente lavoro di collaborazione – osserva l’assessore Randazzo – grazie al quale, in un ventina di giorni, siamo riusciti a riconsegnare aule sicure alla scuola. Un grazie di cuore va a tutti, a partire dalla Regione Siciliana, che ha messo a disposizione le risorse per rifare solai e controsoffitti. Garantito così un tetto sicuro ai nostri ragazzi ed evitando i doppi turni. Grati anche alla dirigente Gennaro, alle suore, alla dirigente dell’Istituto tecnico industriale, Concetta Centamore, e al sindaco metropolitano Enrico Trantino, da cui dipende l’istituto».

Nell’ampio cortile della scuola, dopo aver cantato “Supereroi”, i giovanissimi studenti della scuola hanno letto messaggi di ringraziamento rivolti al sindaco Bonanno e alle suore salesiane. All’indirizzo di quest’ultime la bellissima lettera firmata dalla dirigente scolastica e da tutti gli insegnanti del plesso “Grassura”: «L’Istituto Maria Ausiliatrice è sempre stato una garanzia di premura e di accoglienza. Grazie per la disponibilità e per la delicatezza con cui siamo stati ospitati… Come amava dire sempre Don Bosco: “Nessuna predica è più edificante del buon esempio”».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere
Pubblicità

DOSSIER MAFIA

I più letti