Connettiti con

Cronaca

Ladra seriale smascherata (di nuovo) a Biancavilla: il video diventa virale

È una donna di Adrano, già nota ai carabinieri, che vanta una ricca collezione di denunce

Pubblicato

il

L’hanno bloccata all’uscita del supermercato Decò, in via Arti e mestieri, a Biancavilla. La donna ha aperta la propria borsa e ha tirato fuori la merce rubata dagli scaffali poco prima: diverse confezioni di tonno e cioccolato. Valore complessivo: circa 100 euro.

Le fasi in cui la donna è stata bloccata sono stati filmati con un cellulare e il video è diventato virale su whatsapp. «Che minchia vuoi? Me ne devo andare, sono incita…», ha detto con spavalderia, cercando di divincolarsi.

Il giorno prima, nello stesso supermercato, la donna avrebbe rubato anche bottiglie di alcolici per un valore di altri 200 euro. Episodi per i quali è scattata una denuncia presso la caserma dei carabinieri di via Benedetto Croce.

I militari biancavillesi conoscono bene la protagonista: si tratta di una vera e propria ladra seriale. Si tratta di una giovane di Adrano che ha una serie di procedimenti aperti per analoghe modalità di azione. Una ricca collezione di arresti e denunce. Eppure, l’autorità giudiziaria, proprio per il ridotto ammontare della merce rubata, finora non ha preso provvedimenti severi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Cronaca

Olio esausto all’ingresso dei seggi elettorali del plesso “Don Bosco”

Gesto vandalico o di protesta? Presidenti e scrutatori hanno dovuto attendere la pulizia del luogo

Pubblicato

il

© Foto Biancavilla Oggi

Olio esausto sparso sulla porta e i gradini d’ingresso di uno degli edifici del plesso elementare “Don Bosco” del quartiere Cicalisi, a Biancavilla. La sostanza e la bottiglia in plastica che la conteneva sono state trovate nel padiglione B che ospitano le sezioni 16 e 17.

I presidenti e scrutatori, impegnati nelle operazioni per queste elezioni europee, avrebbero dovuto procedere con i consueti preparativi per la costituzione dei seggi. Ma non è stato possibile accedere ai locali. I funzionari del Comune hanno dovuto chiamare una ditta specializzata perché pulisse l’area.

Il fatto sarebbe accaduto con ogni probabilità questa notte. Sul gesto intenzionale non ci sono dubbi. Si tratta di capire il valore: azione vandalica o gesto politico di protesta? Certo è che chi l’ha compito ha scavalcato la recinzione del plesso scolastico (appartenente al Primo circolo didattico) per poi gettare la sostanza oleosa e lasciando a terra la bottiglia. Sul posto, è intervenuta una pattuglia della polizia locale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere
Pubblicità

DOSSIER MAFIA

I più letti