Connettiti con

Fuori città

Il tenente biancavillese Cantarella a capo della Compagnia di Fossano

Prossimo a diventare capitano, l’ufficiale dei carabinieri vanta esperienze in Sicilia e in Calabria

Pubblicato

il

Il tenente dei carabinieri, Alessandro Cantarella, 45enne di Biancavilla, è il nuovo comandante della Compagnia di Fossano, in provincia di Cuneo. Prossimo a diventare capitano, Cantarella rientra in territoriale dopo una parentesi al Comando del Nucleo Operativo Ecologico di Palermo, incarico che ha ricoperto per quattro anni. In precedenza aveva maturato l’esperienza a capo del Nucleo Operativo e Radiomobile di Villa San Giovanni (Reggio Calabria).

La carriera di Cantarella comincia da carabiniere ausiliario nel 1999, passando per i vari reparti dell’Arma. Dal servizio presso il battaglione “Sicilia” alla compagnia di Bologna Borgo Panigale. Poi il trasferimento in provincia di Grosseto con l’incarico di guidare la stazione di Roccastrada e, successivamente, la tenenza di Follonica. Quindi l’approdo alla Scuola ufficiali a Roma, cui seguono importanti incarichi operativi, fino a quest’ultimo in Piemonte.

A dargli il benvenuto, il comandante provinciale, colonello Giuseppe Carubia, con i migliori auguri di buon lavoro nella provincia di Cuneo «dove l’Arma dei Carabinieri opera sin dalle prime settimane dalla sua istituzione, nel 1814, e dove da sempre c’è un forte legame con il territorio e le comunità che lo popolano».

Nell’ambito dei vari incontri istituzionali, Cantarella ha già conosciuto pure il sindaco di Fossano, Dario Tallone, per un momento di condivisione delle principali azioni messe in atto dall’attuale amministrazione comunale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cultura

L’orchestra “Toscanini” di Biancavilla vince concorso bandistico nazionale

Primo premio “Ama Calabria – Suono in Aspromonte”: importante riconoscimento a Lamezia Terme

Pubblicato

il

Primo premio assoluto per l’orchestra di fiati “Arturo Toscanini” di Biancavilla, con un punteggio 94/100, al conconrso bandistico nazionale “Ama Calabria – Suono in Aspromonte”. L’evento si è svolto al teatro “Grandinetti” di Lamezia Terme.

Si tratta di uno dei concorsi più conosciuti e rinomati in Italia. L’edizione 2024 ha ospitato complessi bandistici che si sono esibiti per categorie diverse. Il complesso biancavillese ha presentato il brano “Fate of the gods” del compositore Steven Reineke e il brano d’obbligo “Abutsu-bo” dell’italiano Enrico Tiso.

La giuria era presieduta da Maestri di fama internazionale: Felix Hauswirth, Fulvio Dose, Paolo Mazza, Giuseppe Testa e Francescantonio Pollice.

Il direttore dell’orchestra “Arturo Toscanini”, Carmelo Galizia, e il presidente dell’associazione, Piergiorgio Galizia, esprimono tutta la loro soddisfazione: «Il percorso di preparazione è stato lungo e impegnativo, ma i sacrifici e il duro lavoro di ogni singolo membro del nostro gruppo sono stati ripagati con soddisfazione e anche con un pizzico di orgoglio. Domani nell’ambito musicale-bandistico si parlerà senz’altro bene di Biancavilla».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere
Pubblicità

DOSSIER MAFIA

I più letti