Connettiti con

Video

Strada “spezzata” dalla pioggia: viabilità in tilt per oltre un’ora

Pubblicato

il

Un’auto in panne e decine di veicoli bloccati per oltre un’ora. Nessuna catastrofe, si tratta di “ordinaria” inefficienza della strade biancavillesi. Basta un temporale per mandare in tilt la viabilità nelle vulnerabilissime arterie paesane.

Il caso in questione riguarda la strada che porta alle Vigne. Siamo in contrada “Croce al vallone”, a pochi passi dall’Opera fondata da mons. Giosuè Calaciura. In un breve tratto, la pioggia di questo pomeriggio ha fatto accumulare quasi mezzo metro di acqua.

Nessun addetto del Comune, nessun volontario di protezione civile. Per un’auto rimasta bloccata (“liberata” poi da un mezzo di soccorso privato), tanti altri veicoli sono rimasti fermi.

Quando i mezzi più pesanti, ad un certo punto, hanno cominciato ad attraversare il tratto allagato, tutti gli altri sono stati in paziente attesa affinché defluisse naturalmente l’acqua da condotte inadeguate.

Poi, il ritorno alla normalità. Con la certezza che alla prossima pioggia si ripresenterà lo stesso disagio.

GUARDA LE FOTO

Allagamenti lungo viale dei Fiori: strada percorribile solo… in canoa

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
1 Commento

1 Commento

  1. gianfranco galvagno

    3 Luglio 2015 at 13:12

    Quel giorno scendevo dalle vigne e sono rimasto in coda ad aspettare come gli altri, poi abbiamo scelto la strada che porta a Badalati; certo non è un problema prioritario per Biancavilla ma anche dalle piccole cose si capisce qual’è l’andazzo.
    Senza aspettare opere faraoniche o studi particolari con commissioni o delibere o altre fantasiose proposte, qualche piccolo intervento servirebbe quantomeno a ridurre il disagio nei momenti di forte pioggia: puilre l’unico tombino costerà c.a. mezz’ora di lavoro; pulire i bocchettoni del muro laterale che scaricano nel vallone costerà c.a. due ore di lavoro; aggiungiamo il mezzo di trasporto degli operai…………………..insomma con una cifra modestissima si può migliorare (non parliamo per favore di migliaia o centinaia di migliaia di euro): basta il buon senso e la voglia del fare subito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Video

Cartolina da Biancavilla: l’Etna dà ancora spettacolo con sbuffi di lava

Ecco la visuale offerta dal palazzo di piazza Sgriccio

Pubblicato

il

La visuale è quella offerta dal palazzo di piazza Sgriccio, a Biancavilla. Ecco ancora un altro spettacolo dell’Etna. Una cartolina di fuoco con le immagini di Gian Marco Rapisarda.

L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Osservatorio Etneo, comunica che l’attività alle 23.30 circa si è ulteriormente intensificata, generando getti di lava alti fino a mille metri sopra il cratere di sud-est.

Tale attività ha prodotto una colonna eruttiva che si è alzata per diversi chilometri rispetto alla cima dell’Etna.

Durante questa attività ha avuto inizio un altro trabocco lavico dalla bocca della sella, alimentando un flusso lavico diretto verso sud-ovest. Dalle ore 00.15 si è avuta una repentina diminuzione della fontana di lava.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

Trending

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili