15122017GOODNEWS:

L’omaggio dei Bianchi per i cento anni dalla nascita di Nello Sciacca

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page
conferenza-centenario-nascita-nello-sciacca

L’intervento di Luisa Mirone Sciacca (foto di Alessandro Zappalà)

di Vittorio Fiorenza

Una serata dell’Arciconfraternita dei Bianchi, nella chiesa del Purgatorio, per rendere omaggio alla memoria di Nello Sciacca, magistrato, scrittore e collaboratore di giornali (numerosi i suoi scritti su Biancavilla pubblicati sulla terza pagina de “La Sicilia”).

In occasione del centenario della sua nascita, la congregazione religiosa, di cui Sciacca faceva parte, ha stampato un libretto con suoi scritti legati ai ricordi di infanzia sulla confraternita e sulla Madonna Addolorata.

Alla conferenza di presentazione, in una chiesa del Purgatorio gremita, il governatore Salvuccio Furnari ha sottolineato come Sciacca e la sua famiglia fossero legati alla devozione della Vergine, il cui simulacro viene portato in processione nel Venerdì santo.

Al pubblico, Nello Sciacca, è stato presentato attraverso i suoi scritti. Dopo la lettura della biografia da parte di Sonia Sangiorgio, la nuora Luisa Mirone Sciacca ha letto due contributi del magistrato-scrittore: uno sull’Addolorata e l’altro sui ricordi di una festa da ballo alle Vigne. La Biancavilla che fu, tanto cara a Nello Sciacca.

Nel corso della serata, il sindaco Giuseppe Glorioso ha consegnato una targa alla vedova Maria D’Angelo Sciacca. Presenti i figli Nicoletta, Mariano e Milena.

Tra gli interventi, anche quello di padre Pino Salerno, che dell’Arciconfraternita dei Bianchi è assistente ecclesiastico. Intermezzi musicali sono stati eseguiti da un terzetto diretto dal maestro Filadelfio Grasso.

conferenza-centenario-nascita-nello-sciacca2

Il governatore Salvuccio Furnari con la vedova Maria D’Angelo Sciacca e i figli Nicoletta, Mariano e Milena (foto di Antonio Zappalà / Archivio Biancavilla Documenti)

LEGGI L’ARTICOLO

Nello Sciacca e quei gesti “paterni” nei confronti di Paolo Borsellino

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

INVIA IL COMMENTO