23062018GOODNEWS:

La circonvallazione nord diventa
«Via Monsignor Giosuè Calaciura»

intitolazione -via-mons-giosue-calaciura

L’importante arteria stradale dedicata, a cento anni dalla nascita, all’illustre sacerdote biancavillese, fondatore dell’Opera Cenacolo Cristo Re e protagonista della vita cittadina del Novecento per impegno sociale e politico.

 

di Vittorio Fiorenza

La circonvallazione nord di Biancavilla da ieri è «Via Monsignor Giosuè Calaciura». L’importante arteria stradale, che inizia dallo svincolo per la Ss 284, è stata dedicata all’illustre sacerdote biancavillese, fondatore dell’Opera Cenacolo Cristo Re e protagonista della vita cittadina dello scorso secolo per il suo impegno assistenziale nei confronti di ammalati, anziani, tossicodipendenti, poi esteso anche in terra d’Africa.

►GUARDA LA GALLERY

Per un’intera giornata, il centro etneo ha voluto ricordare «padre Calaciura», nella ricorrenza del Centenario della sua nascita.

►LEGGI LA BIOGRAFIA

In mattinata, in chiesa madre, di cui fu prevosto, messa presieduta dall’arcivescovo e nunzio apostolico, Alfio Rapisarda, assieme al vescovo emerito di Acireale, Pio Vigo.

Pomeriggio, cerimonia di intitolazione con scopertura della targa commemorativa alla presenza dell’arcivescovo di Catania, Salvatore Gristina, del sindaco Giuseppe Glorioso, e dei nipoti di Calaciura: Grazia, Pippo ed Angela.

Poi, a Villa delle Favare conferenza con interventi e testimonianze. Commossi i ricordi di chi lo ha conosciuto o ha lavorato al suo fianco: dal prevosto Pino Salerno a don Francesco Furnari, da Giosuè Greco a Salvuccio Furnari e a mons. Gaetano Zito, vicario episcopale per la cultura dell’Arcidiocesi di Catania.

►LEGGI LE TESTIMONIANZE

intitolazione-via-mons-giosue-calaciura-i-nipoti

I familiari di mons. Calaciura dopo la scopertura della targa commemorativa

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

INVIA IL COMMENTO