Connettiti con

Chiesa

Giovani alla “Festa del perdono” tra canti, preghiere e confessioni

Pubblicato

il

festa-del-perdono3

L’iniziativa è stata promossa dall’Ufficio diocesano per la Pastorale giovanile. Raduno dei partecipanti al monastero Santa Chiara, poi la marcia fino in chiesa madre.

 

di Alessandro Rapisarda

Partecipazione affollata per la “Festa del perdono 2017”, momento comunitario organizzato a Biancavilla dall’Ufficio diocesano per la Pastorale giovanile, diretto da padre Salvatore Gulisano. Tutte le parrocchie della “zona circum” hanno aderito all’incontro meditativo-penitenziale, vissuto nell’ambito del triduo di esercizi spirituali per i giovani promossi dal Monastero di Santa Chiara.

Dopo il raduno dei partecipanti presso il monastero di via San Placido, si è mossa una marcia lungo le vie cittadine, tra canti e preghiere, fino in chiesa madre, dove c’è stata l’accoglienza di mons. Salvatore Genchi, vicario generale della Diocesi di Catania, e dei vari parroci.

festa-del-perdono2

Una breve meditazione, predicata da fra’ Daniele Cugnata, e poi un momento di adorazione, accompagnato dai canti del Cgs Life.

Per il resto della serata, i parroci sono rimasti in chiesa, a disposizione dei tanti giovani per le confessioni. Presenta anche il gruppo “Gioventù & Riconciliazione”.

Dopo la benedizione, la serata si è conclusa con un momento di agape fraterna in piazza Roma. Hanno prestato servizio di assistenza a tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica anche i volontari della “Protezione Civile Biancavilla Onlus”, assieme alle associazioni Security e Albavilla.

Altri appuntamenti con la “Festa del perdono” saranno il 21 marzo nella chiesa di “Sant’Agata al Borgo” di Catania ed il 28 marzo, a Belpasso, nella chiesa “Santa Maria della Guardia”.

festa-del-perdono

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chiesa

Addio a fra Salvatore Barbagallo: fu docente di liturgia all’Antonianum

Aveva 67 anni: originario di Biancavilla, si era dedicato per tutta la vita al mondo accademico

Pubblicato

il

È morto all’età di 67 anni fra Salvatore Barbagallo della Provincia dei Frati Minori di Sicilia. Originario di Biancavilla, era stato docente di Liturgia prella la Facoltà teologica della Pontificia Università Antonianum di Roma.

Nato il 26 giugno 1956, nel 1992 ha conseguito il Dottorato in Liturgia presso il Pontificio Ateneo Sant’Anselmo. È stato preside dell’Istituto Superiore di Scienze Religiose “Redemptor Hominis” e professore di Liturgia presso il Pontificio Istituto di Musica Sacra.

Autore di saggi, libri e articoli, nel 1996 aveva pubblicato “Iconografia liturgica del Pantokrator”, per i tipi delle Edizioni Pontificium Athenaeum Anselmianum.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere
Pubblicità

DOSSIER MAFIA

I più letti