Connettiti con

Cronaca

Aggredì e rapinò due anziani coniugi, suoi vicini di casa: finisce in cella

Pubblicato

il

I carabinieri della stazione di Biancavilla hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti del 47enne biancavillese Prospero Leanza, ritenuto responsabile di aver rapinato due anziani coniugi, suoi vicini di casa di via Simeto (all’angolo con il cortile Furnari), non lontano dalla centralissima via Innessa.

Il presunto rapinatore, che conosceva bene le vittime e le loro abitudini perché è residente della vicina via La Spezia, non ha esitato lo scorso 14 ottobre ad irrompere nella loro abitazione, in piena notte, servendosi di una scala a forbice per entrare da una finestra lasciata aperta.

Col volto travisato da passamontagna e armato di coltello, avrebbe costretto le vittime a consegnare alcuni monili e parte della pensione, e alla reazione del capofamiglia, un 64enne, lo avrebbe aggredito con una spinta, facendolo cadere per le scale e causandogli anche la frattura di un arto per una prognosi di 30 giorni.

Le indagini, condotte con minuzia dalla locale stazione,  hanno consentito di individuare il Leanza,  quale autore materiale, grazie alla preziosa collaborazione fornita dalle vittime e dalla successiva perquisizione domiciliare che ha consentito di rinvenire e sequestrare coltello, passamontagna e abiti utilizzati durante la rapina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cronaca

Da una cicca di sigaretta all’incendio, soccorse due ragazze a Biancavilla

Intervento dei vigili del fuoco in un’abitazione di via Greco Sicula, nel quartiere “Cristo Re”

Pubblicato

il

© Foto Biancavilla Oggi

Una sigaretta che si pensava spenta nel posacenere finisce nella spazzatura, posta in sacchetti sul balcone, al primo piano di un’abitazione. Qualche minuto e si sprigionano fiamme e fumo. È accaduto in via Greco Sicula, a Biancavilla, nel quartiere della parrocchia Cristo Re.

Sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Adrano, che hanno messo in sicurezza i luoghi. Sul posto anche agenti della polizia locale.

Un’ambulanza del 118 con medico a bordo è stata chiamata per dare soccorso a due sorelle di 11 e 14 anni, le uniche che erano in casa. Avevano respirato i fumi e per precauzione si è preferito sottoporle all’esame medico. Per loro, comunque, nulla di grave. Non è stato necessario il trasporto al pronto soccorso dell’ospedale “Maria Santissima Addolorata”.

Quanto alla casa, al di là dei luoghi anneriti dal fumo, per fortuna resta agibile e quindi abitabile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere
Pubblicità

DOSSIER MAFIA

I più letti