Connettiti con

Fuori città

Maria Antonietta Pappalardo al concerto per l’Accademia della Scala

Pubblicato

il

maria-antonietta-pappalardo-in-concerto-a-expo2

C’era anche una giovane musicista di Biancavilla, Maria Antonietta Pappalardo, tra i componenti dell’Orchestra dell’Accademia Teatro alla Scala per il concerto offerto dalla Fondazione Bracco nel padiglione Italia di Expo 2015.

Maria Antonietta, che aveva svolto le audizioni per l’accademia nel 2013, si è esibita nel ruolo di prima viola dell’orchestra.

Il concerto, con la direzione di Pietro Mianiti, è stato un omaggio ai più grandi compositori italiani (Bellini, Rossini, Puccini, Mascagni e Verdi) con le sinfonie e gli intermezzi delle opere più celebri: Norma, Il barbiere di Siviglia, La gazza ladra, Manon Lescaut, Cavalleria Rusticana, La forza del destino, Nabucco.

Il concerto in Expo ha costituito una delle ultime tappe di un percorso biennale che ha permesso ad oltre 70 giovani musicisti (tra questi la biancavillese Maria Antonietta Pappalardo) di vivere esperienze professionali di grande rilievo, sotto la guida di artisti di prestigio, come Fabio Luisi, principal conductor del Metropolitan Opera House di New York e attuale direttore musicale dell’Opernhaus di Zurigo.

Per gli allievi prevista in una tournée fra Milano (27 ottobre, Teatro dal Verme), Paler mo (29 ottobre, Teatro Massimo) e Napoli (30 ottobre, Teatro di San Carlo) nell’esecuzione della Sinfonia n. 5 di Gustav Mahler.

maria-antonietta-pappalardo-in-concerto-a-expo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cultura

Un biancavillese nominato a capo del Conservatorio Santa Cecilia di Roma

Prestigioso incarico per il prof. Antonio Marcellino, sovrintendente dell’Orchestra sinfonica siciliana

Pubblicato

il

di VITTORIO FIORENZA

Antonio Marcellino, biancavillese, sovrintendente dell’Orchestra sinfonica siciliana, è stato nominato presidente del Conservatorio “Santa Cecilia” di Roma, prestigiosa istituzione fondata nel 1875 con radici che risalgono al XVI secolo. Un’istituzione che ben conosce, avendovi insegnato organologia per sei anni, dal 2010 al 2016.

La notizia è stata diffusa dalla pagina facebook del Conservatorio “Vincenzo Bellini”, dove Marcellino insegna storia della musica. Tra i primi a formulare le congratulazioni, anche l’orchestra di fiati “Toscanini” di Biancavilla.

Diplomato in pianoforte, laureato in musicologia e specializzato in paleografia e filologia musicale, Marcellino è stato anche professore a contratto nelle università “Tor Vergata”, Messina, Catania e Calabria, oltre che al politecnico internazionale di Vibo Valentia.

Attualmente è anche presidente del Festival Internazionale del Val di Noto “Magie barocche” (i cui eventi sono stati ospitati pure a Biancavilla) e membro della Commissione per la musica sacra dell’Arcidiocesi di Catania.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

Trending

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili