Connettiti con

Cronaca

Bici contro auto nel viale dei Fiori: ferito un bambino di 10 anni

Pubblicato

il

La Toyota Yaris e la bici in mezzo alla strada (foto Symmachia)

La Toyota Yaris e la bici in mezzo alla strada (foto Symmachia)

di Vittorio Fiorenza

Ancora sangue lungo il viale dei Fiori, a Biancavilla, già nei mesi scorsi al centro di polemiche per due distinti incidenti stradali che si sono rivelati mortali. Questa volta, l’ambulanza del servizio sanitario del 118 è dovuta intervenire per lo scontro tra un’auto e una bicicletta, alla cui guida c’era un bambino di 10 anni, rimasto ferito.

Il piccolo, secondo una prima ricostruzione della dinamica di quanto accaduto, effettuata dalla polizia municipale, avrebbe improvvisamente svoltato per via Placido Stissi. Sul viale dei Fiori, dalla corsia opposta, proprio in quel momento transitava in direzione Adrano una Toyota Yaris, guidata da un giovane. Lo scontro è stato inevitabile.

L’impatto è stato così violento che il bambino, finito sul parabrezza, lo ha lesionato, prima di essere scaraventato sull’asfalto. Il bambino non ha perso conoscenza, si lamentava per il dolore, ha perso sangue. Immediato l’arrivo dell’ambulanza, che ha trasportato il ferito all’ospedale “Santissimo Salvatore” di Paternò per essere sottoposto ad una Tac. Il bambino non corre pericoli di vita.

Sono stati mesi di tragedia, questi ultimi, sulle strade di Biancavilla. A pochi metri di distanza dall’incidente di ieri, a maggio ha perso la vita Alessandro Calvagno. Un mese dopo, sempre sul viale dei Fiori, è morto il giovane adranita Francesco Taormina. Pochi giorni fa in via Cristoforo Colombo ha trovato la morte un altro motociclista, Antonio Gagliano, e la moglie, che era in sella con lui, rimane ricoverata all’ospedale di Biancavilla.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cronaca

Omicidio a Biancavilla: la vittima è Antonio Andolfi di appena 20 anni

C’è un fermo da parte dei carabinieri, il movente sarebbe legato a “questioni di pascolo”

Pubblicato

il

Un giovane di Biancavilla, Antonio Andolfi, di appena 20 anni, compiuti lo scorso 15 luglio, è morto a seguito di ferite da arma da fuoco.

Già fermato il presunto omicida: si tratta di un pastore. Il movente, secondo fonti investigative, sarebbe legato a «questioni di pascolo». La pista seguita dai militari quindi è quella della sfera personale, escludendo collegamenti con la criminalità organizzata.

Conoscenti avrebbero trasportato la vittima al pronto soccorso dell’ospedale “Maria Santissima Addolorata”, ma non c’è stato nulla da fare. Il giovane era già morto durante il tragitto.

Sul fatto, indagano i carabinieri della compagnia di Paternò e della stazione di Biancavilla. I militari hanno già ricostruito le fasi di quanto accaduto. Per il presunto omicida si attende la convalida del fermo da parte del Gip.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere
Pubblicità

DOSSIER MAFIA

I più letti