19102018GOODNEWS:

L’opera per il patrono di Biancavilla collocata nella “Pedata di S. Placido”

di Vittorio Fiorenza

Un monumento dedicato al santo patrono di Biancavilla. L’effige di San Placido su marmo di Carrara campeggia da oggi in un lungo simbolo, non scelto a caso. Quasi al confine tra Biancavilla e Adrano, proprio nel sito che la toponomastica locale indica come “Pedata di San Placido”, ecco la figura del martire benedettino.

Realizzata dalla ditta biancavillese di Vincenzo Malvuccio, l’opera, finanziata dall’amministrazione comunale, si deve all’iniziativa del “Circolo San Placido”, mentre il riferimento ad indicare ufficialmente il toponimo “Pedata di San Placido” si deve alla richiesta dell’associazione culturale “Biancavilla Documenti”.

Dietro la lastra marmorea, la scritta che ricorda questo momento, che così recita: «Interpretando i sentimenti unanimi della Comunità Civile ed Ecclesiale, l’Amministrazione Comunale di Biancavilla nel luogo che la tradizione popolare ha sempre denominato “Pirat’è San Prazzitu”, a perenne memoria e a testimonianza della Fede e devozione del Popolo Biancavillese verso San Placido, questo monumento marmoreo pone. A.D. 2018». Seguono le firme di Antonio Bonanno, sindaco di Biancavilla, don Pino Salerno, prevosto-parroco, ed Alessandro Rapisarda per il Circolo San Placido.

Una cerimonia ufficiale è prevista domenica a mezzogiorno. Ci sarà un momento di preghiera e benedizione della stele. A seguire un omaggio floreale delle associazioni ciclistiche cittadine, impegnate, per l’occasione, nella “pedalata di San Placido”, con raduno in piazza Roma a partire dalle ore 10.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

INVIA IL COMMENTO