23092018GOODNEWS:

Tutela e riabilitazione dei minori, incontro della Onlus Pcb a Bronte

La responsabilità penale del minorenne tra prevenzione e repressione. È il tema dell’incontro organizzato questa mattina con i ragazzi dell’Istituto Benedetto Radice di Bronte organizzato dalla Onlus Protezione Civile Biancavilla presieduta da Giuseppe Scandurra, sostenuto dal Csve di Catania e patrocinato dal Comune di Bronte e dalla Facoltà di Scienze economiche e giuridiche dell’Università Kore di Enna.

Hanno preso parte autorevoli relatori del mondo universitario, la prof. Agata Ciavola, docente di Diritto processuale penale del minore presso la Kore di Enna, del mondo giudiziario, il dott. Pino Fusari, giudice onorario presso il Tribunale dei Minori e della Polizia di Stato, la dott. Sapienza, assistente capo della Questura di Catania, ufficio Minori e Stalking.

Bullismo, cyberbullismo, la sfida rappresentata dal processo penale, la costruzione di un percorso di tutela e riabilitazione del minore, il disagio giovanile e l’incremento dei reati, la prevenzione possibile sono solo alcuni dei temi affrontati nel corso della giornata formativa.

A fare gli onori di casa il dirigente scolastico dell’Istituto Benedetto Radice, Maria Pia Calanna, e il sindaco di Bronte, Graziano Calanna.

«Sono orgoglioso di queste iniziative che si fondano sulla stretta sinergia tra gli organi formativi e gli enti deputati alla prevenzione e repressione -ha detto il primo cittadino- Punire ma prima ancora educare e proteggere. La scuola in questo senso diventa amplificatore di comportamenti sani che gli alunni trasmettono nelle loro famiglie e nella società».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

INVIA IL COMMENTO