21042018GOODNEWS:

A Biancavilla nasce una casa editrice «Antidoto contro la decadenza»

“Nero su Bianco”. Dall’esperienza di Biancavilla Oggi, una proposta culturale dedicata alle realtà locali. Territorialità, identità e memoria storica: i tre pilastri portanti. «Un atto d’amore per Biancavilla e la Sicilia».

 

di Alessandro Rapisarda

A Biancavilla nasce una casa editrice: “Nero su Bianco”. Espressione che vuole sottolineare una garanzia di impegno, che resti “scritta”, sia duratura, vada oltre lo scorrere del tempo. Non ce n’era mai stata una, non era mai accaduto. Tra la folla di (spesso improvvisati) scrittori, poeti e saggisti locali che hanno dato alle stampe i propri volumi, quasi tutti hanno pubblicato senza crismi editoriali. Pagine e pagine stampate fuori dalla “cittadinanza” dell’editoria ufficiale e riconosciuta.

“Nero su Bianco” ha i crediti formali per potersi proporre ad un pubblico di nicchia, ma con gli strumenti e le capacità di essere presente in un panorama editoriale globale, in continua evoluzione.

Di fatto, “Nero su Bianco” è attiva da anni, essendo l’editore di Biancavilla Oggi. D’ora in poi, però, percorrerà pure la via dell’editoria tradizionale con un raggio di interesse che è quello della territorialità, dell’identità culturale e della memoria storica. Tre pilastri portanti su cui si regge il progetto di “Nero su Bianco”, che nasce a Biancavilla ma si proietta nel più ampio contesto siciliano.

La fondazione si deve a Vittorio Fiorenza, direttore di Biancavilla Oggi, e al gruppo che anima ormai dal 2014 il quotidiano online più seguito ed apprezzato dai biancavillesi.

«Riteniamo ci sia spazio –sostiene Vittorio Fiorenza– per una piccola editoria indipendente, attenta e dedicata alle realtà locali del contesto siciliano. Ecco perché parte questo nostro progetto che, generato dall’esperienza di Biancavilla Oggi, vuole adesso affrontare la sfida della carta stampata, con un approccio moderno ed innovativo».

Già nei prossimi giorni sarà resa nota la prima pubblicazione, dedicata a Biancavilla, sintesi perfetta di ciò che vuole essere la casa editrice. E per la scelta dell’argomento e dell’autore non poteva esserci esordio migliore. Una pubblicazione resa possibile grazie a risorse nostre, senza un centesimo di contributi pubblici e tanto meno -lo specifichiamo con vanto e orgoglio- del Comune di Biancavilla. Una sfida coraggiosa in un contesto locale caratterizzato dall’assenza di guide, idee e capacità.

«Il nostro vuole essere un piccolo ma appassionato atto d’amore –sottolinea Fiorenza– rivolto a Biancavilla (e alla Sicilia) con l’unico antidoto possibile – quello della Cultura – contro i veleni della mediocrità e della decadenza».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 COMMENTO PUBBLICATO PER QUESTO ARTICOLO:
A Biancavilla nasce una casa editrice «Antidoto contro la decadenza»

  1. sabino ha detto:

    buongiorno,
    finalmente ci voleva, d’ ora in poi sarà bello far confluire tutti gli “scrittori” anonimi presenti nel nostro territori magari per valorizzarli o renderli partecipi al vostro progetto.
    Magari l’ utilizzo di un contest o concorso di poesie a cadenza annuale, chissà.

    Speriamo bene!!!

    Buona fortuna!!!

LASCIA IL TUO COMMENTO

INVIA IL COMMENTO