24102017GOODNEWS:

La speciale presenza del reliquiario della Madonna delle lacrime

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page

L’arrivo del reliquiario nella basilica di Biancavilla

Una presenza speciale, quella del reliquiario della Madonna delle lacrime di Siracusa, in occasione delle festività patronali di Biancavilla.

Accolto presso la parrocchia di San Salvatore, dopo un momento di preghiera, il reliquiario è stato portato in processione fino in basilica, con sosta di preghiera nella chiesa Annunziata.

In chiesa madre, l’intronizzazione del reliquiario e l’esposizione dell’icona della Madonna dell’Elemosina con celebrazione presieduta da padre Enzo Candido del santuario di Siracusa.

Altre tappe del reliquiario: l’Istituto Maria Ausiliatrice, i reparti dell’ospedale di Biancavilla (con la presenza dell’associazione Volontari Ospedalieri Italiani) ed il monastero di Santa Chiara.

In basilica prevista la proiezione del video-documentario della lacrimazione, relativo agli eventi del 1953 in via degli Orti, a Siracusa.

Il messaggio di padre Candido alla comunità biancavillese, dal sito santamariaelemosina: «Siamo lieti di essere qui e siamo molto contenti dell’accoglienza che questa città ha riservato al Reliquiario della Madonna delle Lacrime. Questa presenza tanto numerosa e orante ci conferma la vocazione profondamente mariana della terra di Sicilia. Non c’è un centro che non abbia una chiesa intitolata alla Vergine Maria. In questa città, in particolare, Maria è venerata col titolo di Madre dell’Elemosina, Madre della divina misericordia. La spiritualità della misericordia esprime il senso più profondo del messaggio delle lacrime. Maria viene in visita per guarire i suoi figli. La prima guarigione da chiedere è quella del nostro cuore, perché si apra alla fede nel Signore e si lasci irrorare dalle lacrime della misericordia».

Tappa del reliquiario all’ospedale di Biancavilla

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page
Zalando Privé

LASCIA IL TUO COMMENTO

INVIA IL COMMENTO