16122017GOODNEWS:

Da Biancavilla verso Catenanuova: l’Eternit che deturpa i “calanchi”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page

Blog Biancavilla siamo noi

eternit-nei-calanchi-da-biancavilla-a-catenanuova

In questi giorni ho letto che si parla molto dell’inceneritore che dovrebbe nascere a Piano Rinazze e che gli agricoltori sono sul piede di guerra, ma come mai nessuno parla delle discariche abusive che ci sono nella strada che da Biancavilla conduce a Catenanuova? E più precisamente vicino le “calanche”, che peraltro contengono resti di Eternit con amianto?

Personalmente percorro questa strada in diversi giorni della settimana e, credetemi, il paesaggio non e così bello come ha fatto vedere la Rai in un servizio mandato in onda sulla rete.

In allegato, vi invio delle foto fatte da me in cui si evidenzia lo stato di abbandono di questa strada.

Colgo l’occasione per complimentarmi con Biancavilla Oggi per il servizio che offre alla popolazione di Biancavilla.

Carlo Diolosà

eternit-nei-calanchi-da-biancavilla-a-catenanuova2

BIANCAVILLA SIAMO NOI. Questo spazio è aperto a tutti i nostri lettori, affinché possano esprimere un pensiero, una proposta, un suggerimento su tematiche locali o denunciare disservizi, inadempienze, soprusi da parte della pubblica amministrazione. Chiediamo un’esposizione chiara e un linguaggio rispettoso nei confronti di tutti. Saremo ben lieti di ospitare i vostri contributi, nel segno della partecipazione attiva.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 COMMENTO PUBBLICATO PER QUESTO ARTICOLO:
Da Biancavilla verso Catenanuova: l’Eternit che deturpa i “calanchi”

  1. Alba ha detto:

    Ma la politica in questi 10 anni dov’è stata?? La strada delle vala che..e’ impercorribile da anni chi si è mai interessato?? Musumeci?? D’asero?? Castiglione?? Potrei fare l’elenco…ma vengono a trovarti per l’elezione…il voto…poi spariscono dalla circolazione….forse le persone anziane qualcuno ancora crede alla politica….ma per i giovani e’ morta e sepolta….

LASCIA IL TUO COMMENTO

INVIA IL COMMENTO