24112017GOODNEWS:

Il “rito” inaugurale di viale dei Fiori, ora altri lavori fino a piazza Sgriccio

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page

inaugurazione-viale-dei-fiori

di Vittorio Fiorenza

I lavori di sistemazione di viale dei Fiori si erano di fatto conclusi lo scorso inverno, la consegna dell’opera con la cerimonia del taglio del nastro è stata allestita stamattina in coincidenza della rotatoria, quasi al confine con il territorio di Adrano. Dal finanziamento di 1 milione e 550mila euro assegnato dal governo regionale alla formale inaugurazione dell’opera sono passati sei anni.

La messa in sicurezza ha riguardato un tratto di un chilometro con un intervento del Dipartimento regionale della protezione civile, che ha individuato questa arteria come “via di fuga”, strategica per la viabilità in casi di emergenza. A partire dall’incrocio con via Paternò, sono stati realizzati i marciapiedi, sono stati rimossi pericoli ed ostacoli per la circolazione, è stato rinnovato l’intero impianto di pubblica illuminazione e di segnaletica orizzontale e verticale, oltre a sistemare i muretti di contenimento della strada.

In ultimo è stata realizzata la rotatoria, insieme ad alcune aiuole, all’incrocio con via Dei Pini e fino al confine con il territorio di Adrano, per eliminare alcuni pericoli legati ad una curva, in passato causa di incidenti stradali. All’appuntamento inaugurale hanno preso parte l’ing. Giovanni Spampinato del Dipartimento regionale di Protezione civile ed il sindaco Giuseppe Glorioso, assieme a tecnici, progettisti ed assessori.

Nei prossimi mesi, ulteriori interventi, con fondi comunali, sono previsti nel tratto di viale dei Fiori compreso la grotta di Sberno e piazza Sgriccio. La relativa gara d’appalto è stata espletata. In programma, il completo rifacimento del manto stradale, l’installazione di semafori a chiamata ed il potenziamento dell’impianto di pubblica illuminazione, specialmente in piazza Sgriccio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Zalando Privé

LASCIA IL TUO COMMENTO

INVIA IL COMMENTO