23112017GOODNEWS:

“Meglio Parco che sporco”, ripulite l’area e la casermetta di Piano Mirio

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page

meglio-parco-che-sporco-casa-mirio

di Vittorio Fiorenza

Anche il territorio di Biancavilla ha avuto il suo appuntamento nella quarta edizione di “Meglio Parco che sporco”, la manifestazione promossa e coordinata dal Parco dell’Etna.

L’obiettivo è quello di bonificare e ripulire dai rifiuti numerose aree degradate dell’area protetta, oltre a lanciare un forte messaggio di attenzione per la tutela e il decoro del territorio che circonda il sito iscritto nel 2013 nel Patrimonio dell’Umanità.

Per Biancavilla sono stati i volontari dell’associazione “Casa Mirio”, con in testa Piero Cannistraci, a ripulire l’area di Piano Mirio, nel cuore della pineta biancavillese.

Hanno partecipazione anche i soci del Lions club Adrano, Bronte e Biancavilla, con il presidente Giovanni Scuderi e il delegato distrettuale “Ambiente”, Salvuccio Furnari, oltre ad alcuni attivisti di “Rifiuti zero”.

Rimossi non soltanto i rifiuti attorno alla casermetta (oggetto di recenti lavori da parte del Parco dell’Etna) ma anche la spazzatura e i calcinacci che si sono accumulati all’interno della struttura, che nelle intenzioni istituzionali dovrebbe diventare un punto base per percorsi naturalistici ed escursioni. Pualizia anche lungo le strade che portano a questa porzione di territorio biancavillese, tra i più belli della zona etnea ma spesso sporcato da visitatori incivili.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Zalando Privé

LASCIA IL TUO COMMENTO

INVIA IL COMMENTO