18112017GOODNEWS:

Il Circolo San Placido in visita ai reparti dell’ospedale di Biancavilla

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page

Ennesima iniziativa dell’aggregazione di devoti del patrono di Biancavilla. Consegnata alla struttura sanitaria una statuetta del santo, tra preghiere, riflessioni e l’inno al martire. Benedizione dei bimbi ricoverati in Pediatria.

 

di Vittorio Fiorenza

Una folta delegazione del Circolo San Placido, l’aggregazione di devoti del patrono di Biancavilla, è stata in visita all’ospedale “Maria Santissima Addolorata”. In vista dei festeggiamenti e delle processioni di mercoledì e giovedì, il gruppo di fedeli, guidato dal presidente Antonio Spedalieri, ha visitato i reparti della struttura sanitaria, assieme al prevosto di Biancavilla, padre Pino Salerno.

Accolti dal vicedirettore sanitario Piero Ciadamidaro, i devoti hanno portato in dono una delle statuette in polvere di marmo raffiguranti San Placido, realizzate da un’impresa artigiana di San Giovanni Rotondo per conto dell’imprenditore biancavillese Alfio Greco. Le opere sono destinate, in particolare, agli emigrati biancavillesi d’Europa e il circolo ha visto in questa iniziativa privata (di cui non avrà alcun centesimo) un forte potenziale per perseguire uno degli scopi statutari: divulgare la figura, il culto e la tradizione legata al santo.

La statua consegnata all’ospedale nelle mani del cappellano, frate Umberto Napoli, è stata per il momento collocata all’interno della piccola cappella, ma è destinata alla nuova struttura, non appena sarà inaugurata.

Un momento di preghiera e riflessione, intonando l’inno dedicato al patrono di Biancavilla, si è tenuto nel reparto di pediatria con la benedizione impartita da padre Pino ai bambini ricoverati (due dei quali di nome Placido). Poi, visita agli ammalati del reparto di medicina con distribuzione di immaginette del santo.

«È apprezzabile –ha detto padre Pino, rivolgendosi ai devoti– l’iniziativa del vostro circolo affinché si abbia particolare attenzione verso i sofferenti, è importante essere vicini a loro, non solo nei giorni dei festeggiamenti ma continuamente».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Zalando Privé

LASCIA IL TUO COMMENTO

INVIA IL COMMENTO