22092018GOODNEWS:

Donazione degli organi, l’assenso si potrà dare sulla carta di identità

incontro-su-donazione-di-organi

L’iniziativa è stata presentata al palazzo comunale. L’amministrazione attua così un preciso indirizzo votato all’unanimità dal Consiglio Comunale, lo scorso aprile.

 

di Vittorio Fiorenza

L’assenso alla donazione degli organi si può esprimere attraverso la carta di identità. Il Comune di Biancavilla si allinea così alla normativa del 2009 ed attua un protocollo sottoscritto dall’Anci e dal Centro regionale Trapianti.

Con il rilascio del documento o al momento del suo rinnovo presso l’ufficio Anagrafe, ogni cittadino può manifestare l’adesione al gesto di altruismo ed essere così inserito in un data base.

L’iniziativa è stata presa dall’amministrazione comunale, facendo seguito ad un preciso indirizzo votato all’unanimità in tal senso, lo scorso aprile, dal Consiglio Comunale su mozione presentata dai gruppi di Centrodestra (primo firmatario Mauro Mursia).

La sua presentazione è avvenuta al palazzo comunale da parte del sindaco Giuseppe Glorioso e dell’assessore ai Servizi sociali, Francesca Grigorio.

All’incontro è intervenuto anche il presidente provinciale dell’Aido (Associazione Italiana Donatori di Organi), Santo Reina. Con lui pure una coppia di Tremestieri, Giovanni Calcaterra e Anna Maria Di Paolo, che hanno testimoniato la loro esperienza di genitori, raccontando la storia del figlio Giuseppe, donatore di organi, scomparso nel 2003.

A Biancavilla, in tanti anni, si sono registrati soltanto tre casi di donazione di organi (nel 1996, nel 2001 e nel 2009), un numero indicativo di un’assenza di sensibilizzazione al più alto gesto di solidarietà umana. Tendenza che si tenterà di invertire adesso attraverso l’assenso su carta di identità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

INVIA IL COMMENTO