18012018GOODNEWS:

Il “tour” della corale polifonica della basilica “Maria Ss. dell’Elemosina”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page

corale-basilica-maria-santissima-elemosina

Serie di esibizioni, da Belpasso ad Adrano fino a Biancavilla, per il gruppo, diretto da Filadelfio Grasso e voluto nel 1992 da padre Carmelo Maglia. Un punto di riferimento per il buon canto e l’aggregazione giovanile.

 

La Corale polifonica della Basilica di Biancavilla, diretta dal maestro Filadelfio Grasso, ha vissuto un intenso periodo di attività in queste settimane che concludono l’anno.

A cominciare dall’animazione dei canti per il pontificale di santa Lucia, nella chiesa Madre di Belpasso, presieduto dall’arcivescovo di Catania, in occasione delle festività patronali in onore della patrona della cittadina etnea, alla presenza delle autorità civili e militari e di numerosi devoti che venerano la santa siracusana. La festa, in Sicilia come in tutto il mondo, apre alle festività natalizie. Un tempo erano molto diffuse “i carannuli” di santa Lucia, prendendo in considerazione i 12 giorni che intercorrevano tra la festa della santa e Natale per presagire l’andamento dell’anno nuovo.

La Corale è stata impegnata come sempre nell’animazione delle principali celebrazioni liturgiche tenutesi nella Basilica di Biancavilla, prime fra tutte l’apertura del Giubileo straordinario della Misericordia, voluto da papa Francesco, e poi la solenne Veglia della Notte di Natale.

Una esibizione durante il Gran Concerto del 26 dicembre in Chiesa Madre, insieme a numerose corali provenienti da altre parti del circondario etneo, e un concerto presso la Chiesa san Giuseppe di Adrano, nello storico quartiere omonimo, nell’ambito degli eventi previsti nel ricco programma voluto dal parroco don Nino Catalfo e dalla coordinatrice, la prof. Enza Bonomo.

Un concerto di solidarietà inoltre è stato tenuto presso il Cenacolo di via san Placido, alla presenza degli ospiti della Comunità Terapeutica Assistita, che hanno molto apprezzato i canti e soprattutto la visita di tanti giovani che hanno allietato la loro giornata creando un clima magico con le loro voci e le classiche armonie natalizie.

Gli impegni hanno lasciato spazio anche a una giornata di svago per effettuare una escursione ai crateri sommitali dell’Etna, patrimonio indiscusso della nostra terra, e nella splendida città di Taormina. Un giorno dedicato alla fraternità che caratterizza il gruppo e ha offerto la possibilità di avvicinare altri giovani e le famiglie.

La Corale, si conferma ancora, così come voluto da padre Carmelo Maglia, il prevosto che nel 1992 l’ha voluta in Basilica, e oggi incentivata da don Pino Salerno, parroco e prevosto attuale, un punto di riferimento per numerosi giovani di Biancavilla, che al suo interno possono esprimersi col canto e con la musica, intraprendendo un cammino spirituale e culturale e offrendo un servizio alla Comunità. Sono infatti numerose le celebrazioni che durante l’anno vengono animate in chiesa e all’esterno, e numerosi sono gli inviti e le partecipazioni anche in altri paesi del circondario.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

INVIA IL COMMENTO