24092018GOODNEWS:

“Storie di donne” al teatro e un premio all’impegno di suor Lucia

Iniziativa promossa dall’associazione Symmachia. Oltre alla testimonianza della salesiana in prima linea a Librino, anche quelle di Mariella Papotto e Rosaria Spinella. 

 

“Storie di Donne” al teatro comunale “La Fenice” di Biancavilla. Un evento promosso dall’associazione Symmachia per celebrare la figura della donna, in sinergia con l’assessorato alle Pari opportunità e a numerose realtà associative e scolastiche locali.

Tra le diverse testimonianze, quella di suor Lucia Siragusa, intervista dal giornalista Vincenzo Ventura, direttore del periodico di Symmachia.

La energica e battagliera suora salesiana, insieme a due sue consorelle, hanno avviato un oratorio nel popoloso e difficile quartiere di Librino, a Catania, giunto al decimo anno di presenza nel territorio. Con numerose attività educative e formative, suor Lucia cerca di strappare tanti giovani, soprattutto minori, alla criminalità e al degrado. A suor Lucia l’amministrazione comunale, rappresentata dal sindaco Giuseppe Glorioso e dagli assessori Grazia Ventura, Francesca Grigorio e Giusy Mursia, ha consegnato una targa di merito.

suor-lucia-librino

Suor Lucia Siragusa

«A Librino -ha detto suor Lucia nell’intervista a Tva Notizie, riportata nel video sopra- abbiamo creato una casa che accoglie quotidianamente ragazzi e donne per attività varie (dal doposcuola al calcio, alla musica, ballo, giardinaggio, sartoria, ginnastica, informatica. Quando siamo arrivati dieci anni fa non c’era nessun centro di aggregazione. Ringraziamo l’amministrazione per questo riconoscimento, che certamente non va a me come persona ma a tutta la nostra comunità».

Altre testimonianze sono state quelle di Mariella Papotto del Dipartimento di “Salute mentale” di Adrano e di Rosaria Spinella dell’associazione “Famiglie Audiolesi Etnei”.

Spazio anche a recital, poesie e momenti curati dai D.B. Friends, dal gruppo giovanile Yvii, dal gruppo Scout “Biancavilla 1”, dall’associazione “Maria SS. dell’Elemosina” e dall’Accademia Universitaria Biancavillese.
Il clima è stato quello di una festa allietata grazie alla presenza degli alunni dell’Istituto “Maria Ausiliatrice” e del Primo circolo didattico “Guglielmo Marconi”.

«Celebriamo la donna attraverso il ricordo delle conquiste e l’ascolto di attuali testimonianze di vita e di speranza – spiega Vincenzo Ventura di Symmachia – sono storie di grande e profondo significato, come quella di suor Lucia, una suora di frontiera. Tutto ciò è stato possibile grazie alla rete che abbiamo messo in piedi con tante realtà associative che scelgono di spendersi per la comunità».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

INVIA IL COMMENTO