15122017GOODNEWS:

Sisma con epicentro Biancavilla avvertito solo dagli strumenti

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page
Ingv di Catania

La sala operativa dell’Ingv di Catania

La terra ha tremato (fortunatamente con una entità avvertita soltanto strumentalmente) e l’epicentro è stato individuato nei pressi di Biancavilla.

Le scosse di terremoto sono state registrate stamattina in Sicilia dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia sull’Etna, sulle Modonie e alle isole Eolie. Il tremore è stato avvertito per la prima volta sul vulcano alle 4.03 con magnitudo 2.7 ed epicentro localizzato a una profondità di 20,3 Km nel versante Nord, in prossimità dei Comuni di Adrano, Belpasso, Biancavilla, Milo, Nicolosi, Ragalna, Randazzo e Zaffereana Etnea in provincia di Catania, e di Malvagna, Mojo Alcantara, Roccella Valdemone e Santa Domenica Vittoria in Provincia di Messina. Sisma rilevabile soltanto dalle strumentazioni.

Appena due minuti più tardi si è prodotto il sisma sulle Madonie, a una profondità assai superficiale, soli 4,2 km e una magnitudo di 2.4 con epicentro tra i Comuni di Sclafani Bagni, e Valledolmo, in provincia di Palermo, e Vallelunga Pratameno e Villalba, in provincia di Caltanissetta.

Ha avuto invece epicentro in mare l’evento che ha interessato il distretto sismico delle Eolie e ha avuto magnitudo 2.3 ma data la grande profondità a cui si è verificato, 132,6 chilometri, e la bassa energia è stato rilevato solo dalla strumentazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

INVIA IL COMMENTO